Compagnie Aeree

     
 

Andiamo a sciare

Bentornato Carnevale

San Valentino

Si, lo voglio

Sport e turismo

Viaggi di nozze

 

Aeroporti

Arte e cultura

Enti del Turismo

In libreria

Manifestazioni

Musica

Salute

Solidarietà

Spettacoli

Tour Operator

Trasporti

 

Australia

Austria

Centroamerica

Compagnie Aeree

Costa Rica

Croazia

Crociere

Danimarca

Francia

Giappone

Grandi città

Israele

Lituania

Maldive

Mauritius

Monaco

Olanda

Perù

Repubblica Ceca

Repubblica Dominicana

Singapore

Slovenia

Stati Uniti

Sudafrica

Traghetti

Tunisia

Uganda

 
 

Titolo: cosasifa.it

Pubblicazione: Giornaliera

Direttore : Egidio Genise

Autorizzato con decreto del Presidente del Tribunale di Bergamo n. 33 del 11 Dicembre 2006

 
 

Con Ryanair Israele è a "due passi"


di Tiziana Genise

Mentre si chiudono i voli – iniziati il 28 maggio scorso - della compagnia israeliana Arkia Airlines, che la scorsa estate ha trasportato migliaia di passeggeri dall’Aeroporto di Bergamo- Orio al Serio a Tel Aviv e sul mar Rosso, dal 29 ottobre, con l’entrata in vigore del nuovo orario invernale, Israele tornerà a riavvicinarsi al nostro Paese, a Bergamo in particolare, con i sei voli operati dalla compagnia low cost Ryanair.
In Israele, un’opportunità in più per “volare” verso una
terra “promessa”, “santa”, un Eden con millenni di storia, un giardino culla di più religioni: il Paese mediorientale è questo e molto altro. Un Paese da scoprire poco alla volta, per assaporarne anche l’anima.

Nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica si potrà volare alla volta di Tel Aviv, mentre il giovedì e la domenica la destinazione sarà Eilat/Ovda, uno straordinario luogo di vacanza affacciato sul Mar Rosso israeliano.

Israele è un Paese perfetto per il turista italiano – ci ha detto Avital Kotzer Adari, Consigliere Affari Turistici dell’Ambasciata di Israele – perché offre una vacanza di mare, offre la vita piena di gioia ed allegria di Tel Aviv, ideale proposta per i giovani e i “giovani nel cuore”, dove si può ballare alle cinque del mattino, fare colazione alle due o visitare una mostra a tarda notte: qui infatti, nel mio Paese, tutto è possibile”.

Tel Aviv ospita concerti internazionali e serate con i migliori dj per godere il meglio della musica. L’Italia è un Paese bellissimo – continua Avital Kotzer Adari -  ma non avete la meraviglia che è il deserto del Negev e non avete Eliat, che conta tre giorni di pioggia all’anno e dalla cui spiaggia si possono ammirare tre Paesi che si affacciano sul Mar Rosso”.


Ma Israele è molto più di quanto si possa raccontare e immaginare e al suo interno racchiude davvero tutto quanto il turista può desiderare, sia che viaggi da solo, in coppia o in famiglia: dal relax al mare, alle avventure nel deserto del Negev; dalla grande cultura di questo Paese, alla vita mondana per giovani e meno giovani; dalle spettacolari sensazioni del mar Morto, alla Città Santa.

In poche righe è tuttavia impossibile descrivere quanto il turista potrà trovare in Israele, ecco allora alcune “perle” da non perdere, ad iniziare dal deserto del Negev, un’area che copre gran parte della zona meridionale del Paese, un luogo rinomato perché, pur essendo un deserto sotto tutti gli aspetti, è accogliente, comunque ricco di corsi d’acqua nel periodo invernale e coloratissimo per la flora.

Oltre il 50% dei prodotti agricoli arrivano proprio dal Negev, grazie a tecnologie ed irrigazioni all’avanguardia: ecco quindi splendidi vigneti, coltivazioni di tutti i generi e piante da frutta.

Ma il Negev è anche qualche cosa d’altro: essendo un deserto principalmente a carattere roccioso, è il luogo perfetto per gli amanti dell’active vacation grazie alle infinite possibilità di sport che l’area offre: si può pedalare in mountain bike, camminare lungo percorsi come l’Israel Trail; godersi una gita a dorso di cammello; fare canyoning; surfare lungo le grandi dune di sabbia o calarsi in una cava sotterranea.

Per chi ama le comodità, invece, il deserto del Negev lo si può visitare a bordo di comode  jeep attraverso percorsi più o meno complessi, con una piacevole sosta per un tè in una tenda beduina.

Tra le attrattive di questo straordinario luogo, distante meno di 100 chilometri da Tel Aviv e da Gerusalemme, anche il Cratere Ramon, il più grande cratere al mondo di origine erosiva, un’esperienza, questa, da non perdere.


Israele è anche spiagge dorate e mare incontaminato: Eilat, la città più a sud del Paese, si affaccia  sul Mar Rosso e dalla sua costa si possono vedere le terre di Egitto, Giordania e, poco più a sud, dell’Arabia Saudita.

Eilat è famosa per la sua spettacolare combinazione di paesaggio desertico, stupenda baia e il sole estivo che splende tutto l’anno. Le possibilità di alloggio sono innumerevoli e vanno dagli splendidi hotel di lusso 5 stelle, agli Airbnb, fino agli ostelli della gioventù.

Ma il Paese è anche e soprattutto, Gerusalemme, la Terra Santa, capitale del Paese e una delle città più famose e affascinanti del mondo, dove migliaia di anni di storia si intrecciano con la vita moderna.

Molti sono i siti storici e le meraviglie archeologiche da visitare, antichità che convivono con attrazioni incredibilmente moderne, che promettono grandi emozioni per tutti gli amanti della cultura , dell’arte, della musica e del buon cibo.

Tel Aviv è invece la città che non si ferma mai: nominata “capitale mediterranea del divertimento” dal New York Times e inserita tra le “prime 10 città più movimentate” da Lonely Planet, è sicuramente una città da vedere.

Perché qui, come nel resto del Paese, il clima favorevole e caldo, assicurato per quasi tutto l’anno, ed è una condizione che permette al turista di poterla visitare in qualunque periodo dell’anno, una città che offre anche, per gli amanti dell’enogastronomia, cibo eccellente a tutte le ore del giorno e della notte, in eleganti o simpatici locali dove chef stellati preparano le loro leccornie.

La vita mondana, i locali alla moda e la musica, rendono i Tel Aviv una città da vivere a tutte le ore, con le vie dello shopping che sono un perfetto corollario dell’energia che anima questa città.

Ma soprattutto – aggiunge Avital Kotzer Adari – si tratta di un Paese estremamente sicuro: i controlli sono molti e serrati e se a volte il turista può sentirsi infastidito, è bene che sappia che lo facciamo anche per lui, per regalargli una vacanza serena e sicura”.


Ma torniamo ai voli, alle nuove rotte in partenza dall’Aeroporto “Il Caravaggio” di Milano Bergamo, diretti a Tel Aviv e Eilat.

Particolarmente soddisfatto per questi ulteriori collegamenti tra Italia e Israele, il Ministro del Turismo Yariv Levin, che ha tra l’altro detto che “la significativa entrata di Ryanair in Israele è una buona notizia che darà un contributo immediato sia in termini di incremento del turismo, sia nel ridurre il costo dei voli interni e internazionali. Sono lieto che la collaborazione tra il nostro Ministero del Turismo e la compagnia aerea Ryanair sia cresciuta e di come Ryanair abbia espresso grande fiducia nel prodotto turistico israeliano. Per la prima volta infatti la compagnia aerea sta espandendo le sue attività a Tel Aviv e sta quasi triplicando il suo impegno a Eilat. L’industria del turismo sta attraversando una rivoluzione significativa e l’ingresso di Ryanair in Israele è la prova del miglioramento attrattivo di Israele come destinazione turistica; questo miglioramento è già visibile nell’aumento di turisti e visitatori in Israele”.

Le due nuove rotte Bergamo-Tel Aviv e Bergamo-Eilat saranno operate, come detto, a partire dal 29 ottobre da Ryanair. In particolare, il collegamento con Tel Aviv prevede quattro voli settimanali consentendo di programmare e combinare il viaggio per raggiungere comodamente anche Gerusalemme, mentre i voli per Eilat, destinazione Mar Rosso e deserto del Negev, sono bisettimanali (giovedì e domenica).

I due nuovi collegamenti con Israele si inseriscono nel network invernale dell'Aeroporto bergamasco, che conta 102 destinazioni. Tra le altre novità figurano Plovdiv in Bulgaria, con voli operati nei giorni di mercoledì e Domenica, Kiev Zuljany raggiunta dal 9 dicembre con i voli di Ernest Airlines il lunedì e sabato e che si aggiunge a L'Viv, attivo dal 20 ottobre, ogni venerdì e Domenica.

Da registrare anche gli incrementi di frequenze dei voli Pobeda con Mosca e Pegasus Airlines con Istanbul, da 7 a 9 settimanali (doppio volo nelle giornate di venerdì e domenica ). Inoltre, confermati nella stagione invernale i voli per Liverpool (4 frequenze settimanali) e Iasi (bisettimanale).

Info:

www.goisrael.com

www.citiesbreak.com


 


Le altre notizie

Con Ryanair Israele è a "due passi"

Orio al Serio ti porta a Fatima

 

 

 

 

Alberghi

Benessere

Lo sapevate che . . .

Parchi

Personaggi

 

Ristoranti

 

Nessun record restituito.
 

Chi siamo

Contattaci

Email

Immagini

 

 

Aeroporti italiani

Agriturismi

Compagnie Aeree

Giochi on line gratis

Governo Italiano

Il Mondo in un clik

La terra dal cielo

L'Italia da vedere

Lotto

Mappe

Meteo

Metropolitane d'Italia

Metropolitane Europee

Motori di ricerca italiani

Motori di ricerca nel mondo

Musica da ascoltare

Orari ferroviari

Oroscopo

Programmi TV

Quotidiani in rete

Sisal

Tabelle alimenti

Tour Operator

Traghetti

Trivago

Turismo

Turismo in Internet

 
 
Copyright 2007 - Cosasifa.it | p.i. : 02252460163

design & creations in Blue line by Pk-web